TRAIETTORIE REWIND – La musica di oggi nelle edizioni di ieri

TRAIETTORIE REWIND – La musica di oggi nelle edizioni di ieri

TEATRO FARNESE, 5 OTTOBRE 2014

ENSEMBLE PROMETEO

Dedica a Luigi Nono

Fu una serata eccezionale, di quelle che attirano su di sé l’attenzione ben oltre la dimensione della città, quella che il 5 ottobre 2014 si svolse a Teatro Farnese all’interno della XXIV edizione della rassegna internazionale di musica moderna e contemporanea Traiettorie. Nel novantesimo anniversario della nascita di Luigi Nono, uno dei massimi compositori del dopoguerra, l’Ensemble Prometeo, diretto da Marco Angius, eseguì una delle pietre miliari della musica del Novecento: Risonanze erranti. Liederzyklus a Massimo Cacciari scritto tra il 1986 e il 1987. Il pezzo sfrutta il live electronics, la cui guida fu affidata ad Alvise Vidolin, regista del suono e collaboratore dello stesso Nono, e gestita operativamente da Luca Richelli, allievo di Vidolin.

L’imponente e complesso Risonanze erranti. Liederzyklus a Massimo Cacciari appartiene all’ultima fase della produzione di Nono, quella incentrata sull’approfondimento della dimensione dell’ascolto come gesto di superamento di codici convenzionali, di schemi a priori, di appiattimenti culturali. A questo scopo Nono cerca di attirare l’attenzione con la violenza di percussioni acustiche singolari e manipolando, grazie all’elettronica, non solo i suoni delle percussioni ma anche voci che intonano testi di Ingeborg Bachmann e Herman Melville, in un gioco di dinamiche, timbri e distorsioni che aprono spazi alle possibilità di ascolto. Tanto più interessante e significativo è che in questo lavoro in cui lo spazio è fondamentale per la formazione di un ascolto rinnovato e legato alla natura, prima ancora che alla cultura, il luogo dell’esecuzione sia stato non quello di una sala da concerto asettica e uniformante ma di un edificio storico legato a quel mondo cinque-seicentesco che così tanto interessava Luigi Nono, cioè il Teatro Farnese: non spazio di geometrie, ma spazio da definire con il suono per stimolare nuove esperienze d’ascolto.

Si possono scaricare le biografie in PDF cliccando qui e la presentazione di Risonanze erranti qui.