TRAIETTORIE REWIND – La musica di oggi nelle edizioni di ieri / öenm

TRAIETTORIE REWIND – La musica di oggi nelle edizioni di ieri / öenm

ÖENM

Improvisé – pour le Dr. K. (1969, rev. 2005) di Pierre Boulez

L’ospite della terza serata di Traiettorie 2017 fu un gruppo prestigiosissimo: l’Österreichisches Ensemble für Neue Musik, da quarantadue anni protagonista di centinaia di interpretazioni di musica di oggi.

L’ensemble, che lavora in varie formazioni, a Parma si presentò con organico completo di flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello e pianoforte, con un programma molto eterogeneo e per certi aspetti anche curioso, dal momento che si aprì con un pezzo certamente fra i meno eseguiti di Pierre Boulez, «Improvisé – pour le Dr. K.» del 1969 (ma revisionato nel 2005), scritto in occasione di un album collettivo di composizioni in onore di Alfred Kalmus, direttore del ramo londinese della storica casa editrice Universal.

Casa della Musica, 9 ottobre 2017

ÖSTERREICHISCHES ENSEMBLE FÜR NEUE MUSIK – biografia

L’öenm (Österreichisches Ensemble für Neue Musik) si è dedicato all’esecuzione della musica contemporanea per più di quarant’anni e si è affermato a livello internazionale come uno dei più importanti ensemble di questo genere. Avendo eseguito più di trecento prime assolute dalla sua nascita e suonando regolarmente nei festival più prestigiosi, sarebbe impossibile immaginare la scena della musica contemporanea senza la presenza dell’ensemble di Salisburgo.

L’öenm è stato fondato dal compositore Klaus Ager e dal clarinettista Ferenc Tornai nel 1975. Nel 1998 è diventato direttore artistico il compositore e direttore Herbert Grassl; egli ha sviluppato numerose attività con l’ensemble, ricevendo un grande apprezzamento. Dal 1997 è direttore ospite Johannes Kalitzke. L’attuale direttore artistico è il violoncellista Peter Sigl.
Ad oggi, musicisti di oltre undici paesi eseguono brani del ventesimo e ventunesimo secolo come componenti dell’oenm, in formazioni che variano da uno a quindici interpreti e, in alcuni casi, anche in numero maggiore.

L’oenm è ospite usuale del Salzburg Festival, del Wien Modern Festival, del Dialogues Festival organizzato dalla International Mozarteum Foundation, della Biennale di Salisburgo, dell’Aspects Festival, di Milano Musica e del Warsaw Autumn Festival. L’ensemble ha collaborato con compositori rinomati come Pascal Dusapin, Beat Furrer, Sofia Gubajdulina, Toshio Hosokawa, Helmut Lachenmann, Enno Poppe, Steve Reich e Salvatore Sciarrino.

Dal 2011 l’oenm realizza una sua personale serie di concerti, oenm . ganz privat, alla Künstlerhaus di Salisburgo, dando al pubblico la possibilità di entrare in contatto con l’arte contemporanea in un ambiente raccolto. Questa popolare serie è stata premiata con il Bank Austria Art Prize nel 2012.