Seminario Vescovile di Bedonia: un viaggio virtuale tra religione, arte e scienza

Seminario Vescovile di Bedonia: un viaggio virtuale tra religione, arte e scienza

Seminario Vescovile di Bedonia: un viaggio virtuale tra religione, arte e scienza

24 podcast per raccontare una storia lunga oltre un secolo

Da quasi due secoli il Seminario Vescovile di Bedonia, in provincia di Parma, è un punto di riferimento per la formazione spirituale e per la divulgazione della cultura nelle Valli del Taro e del Ceno, grazie ad una prestigiosa storia che continua a rinnovarsi ed evolversi, al passo con la tecnologia, sfruttando nuovi modi per raccontarsi, grazie anche alla collaborazione con la startup ARTernative.

Tra queste iniziative ci sono i podcast, che permettono, anche a chi non può visitare fisicamente il Seminario, di scoprirne i tesori attraverso un percorso di visita virtuale, da ascoltare tramite file audio della durata circa di 3 minuti ciascuno.

Un Viaggio nel Seminario

È la varietà degli spunti culturali a rendere così interessante la visita al Seminario di Bedonia. Il complesso infatti, oltre alle opere d’arte di carattere religioso, ospita al suo interno una Pinacoteca, una biblioteca, un museo archeologico, un museo di storia naturale e un planetario, accompagnando il visitatore in un viaggio trasversale nel mondo della cultura.

Si comincia con una breve introduzione, che racconta la storia del Seminario e del ruolo importante che ha ricoperto per la comunità, dopodiché si accede all’Antico Santuario, fatto costruire alla fine del XVII secolo. Il passo successivo conduce alla Biblioteca antica, che custodisce ben 12.000 volumi, che vanno dal XVI secolo ai giorni nostri e spaziano dalla teologia alla letteratura ed al diritto, dalla storia alla filosofia.    

Dopo una tappa al Museo e Centro Studi dedicati al Card. Agostino Casaroli, la visita virtuale ci fa entrare nella Pinacoteca Parmigiani, che custodisce ben 80 dipinti, che spaziano dalle opere a carattere religioso, ai dipinti di varie tipologie ed epoche. Queste sale vengono raccontate con particolare attenzione, attraverso diversi podcast che si soffermano sulle opere più importanti. Dalle sale della pinacoteca si passa a quelle attigue del Museo Romeo Musa, da molti considerati il principale xilografo del novecento, che il podcast ci dà occasione di conoscere

Dall’arte alla storia: il viaggio tra le sale del Seminario di Bedonia ci porta a visitare il Museo Archeologico. Qui, tra i vari reperti possiamo ammirare una pregevole statuetta antropomorfa, risalente al tardo Paleolitico, molto ben conservata, rinvenuta in località Prato di Bedonia nel 1954 e raccontata con un podcast specifico che ne approfondisce la descrizione.

Ultime tappe del nostro viaggio sono il Planetario, il Centro di documentazione sull’emigrazione, la Mostra permanente sulla Devozione popolare e l’affascinante Museo di Storia Naturale, pensato soprattutto per i ragazzi delle scuole.