Il ritorno di Giuseppe – Fabrizio De André | VIRTUAL CHOIR

Il ritorno di Giuseppe – Fabrizio De André | VIRTUAL CHOIR

Dopo questo lungo periodo di emergenza, senza preavviso, senza possibilità di replica, torniamo lentamente alla normalità. L’apatia, che ci ha fatto da ombra in tutto questo tempo, tra un libro di testo, un videogame e le videochiamate, che sono diventate pane quotidiano e palliativo per la nostra sete di comunicazione con i nostri “congiunti” e non, inizia ad abbandonarci.

Durante questo tempo in cui la passione per il canto non è stato possibile esprimerla convenzionalmente, i ragazzi del Coro Ars Canto “G.Verdi” di Parma non potevano stare con le mani in mano. Hanno quindi deciso di creare un prodotto che desse un’idea di ciò che stanno preparando per l’anno prossimo e che piacesse anche al pubblico.

Il brano che hanno deciso di registrare è “Il ritorno di Giuseppe” tratto dall’album “La Buona Novella” di Fabrizio De Andrè, composto da brani i cui testi sono tratti da vangeli apocrifi, dando una visione più profana della Fede stessa. La scelta è stata dettata dal fatto che l’intera raccolta sarebbe dovuta essere eseguita dal Coro Ars Canto, formazione che ha collaborato per diverso tempo col Teatro Regio di Parma e una delle più affermate realtà corali della città, all’interno del ciclo di eventi Parma2020, posticipato al 2021, di cui hanno vinto il bando di partecipazione.

La realizzazione del video di un brano della Buona Novella va incontro ad un duplice scopo: prima di tutto permette ai ragazzi di rimanere vicini al mondo dell’arte, in secondo luogo fornisce alla città un’effettiva première del concerto che sarebbe dovuto avvenire a giugno 2020.

Le riprese sono state affidate ai singoli coristi coinvolti, aiutati da registrazioni delle basi strumentali effettuate dal direttore Eugenio Maria Degiacomi e dalla pianista Claudia Zucconi, poi confezionato interamente dai ragazzi, e caricato su YouTube.

In tempi bui, l’unica speranza di mantenere viva la fiamma dell’Arte è l’utilizzo di tutti i sistemi che la tecnologia offre; i coristi, pur vivendo un momento sconvolgente, riescono a trovare la forza e l’entusiasmo di poter trasmettere alla città quell’intimo coinvolgimento che la Musica deve saper trasmettere.  Vivere la coralità è palestra di disciplina e dovere, esempio di forza, impegno e di passione. Con questo video del virtual choir sperano di dare un piccolo assaggio di ciò che si può vivere all’interno di un coro e un momento di bel canto e spensieratezza.