‘I Giorni dell’Alambicco’. A Felino e dintorni, Festa di Teatro di Comunità 

‘I Giorni dell’Alambicco’. A Felino e dintorni, Festa di Teatro di Comunità 

Dal 25 al 28 agosto, quattro giornate ricche di eventi artistici e conviviali per interrogarsi sul senso di comunità 

Dal pomeriggio del 25 alla notte del 28 agosto il territorio del comune di Felino sarà animato dalla prima edizione della Festa I Giorni dell’Alambicco, organizzata dalla compagnia teatrale Anellodebole con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, della Fondazione Cariparma e con il patrocinio del Comune di Felino. Saranno quattro giornate ricche di eventi di vario tipo, tutti mirati all’incontro e al dialogo per ritrovare una socialità persa in questi anni di pandemia e resa difficile da un mondo sempre più in digitale e frastornato dai cambiamenti in atto.

Si potrà partecipare ad appuntamenti teatrali, musicali, esposizioni fotografiche, laboratori creativi, momenti meditativi e tante occasioni di gioco e convivialità. Tutti i giorni sarà possibile prenotare un caffè con un abitante della comunità locale. Anche questa proposta vuole invitare a riattivare modalità abbandonate di stare insieme e conoscersi, facendo leva sull’importanza dell’accoglienza e della condivisione.

Tema protagonista sarà il ‘Fuoco’, con riferimento alla prima fase del processo alchemico – la Combustione – che tramite lo strumento dell’alambicco vuole trasformare la materia grezza in oro e riportare tutto all’essenziale. Intorno a quale fuoco si riuniscono oggi le nostre comunità? Come possiamo mantenere viva la fiamma che ci abita? Queste le domande guida alla base delle quattro giornate, pensate e realizzate in collaborazione con diverse realtà territoriali.

Lo spettacolo Il paradiso è un inciampo, ad esempio, sarà l’esito finale di mesi di laboratorio teatrale che ha visto coinvolti anche il Centro Giovani Montanara di Parma, l’Educativa di strada di Felino e di Parma.

Parteciperanno inoltre alla manifestazione nomi importanti del panorama italiano della cultura e dello spettacolo tra cui Claudio Carloni, Vittorio Continelli, Giorgio De Gasperi, Nicoletta Giberti, Francesca Matteoni, Maurizio Rippa e Giorgio Salimeni. 

Durante l’intera durata della Festa saranno visitabili la Mostra Fotografica di Chiara Pedrazzoni e Elena Musarò, componenti della compagnia stessa, dedicata ai commercianti di Felino e quella di Pietro Lonoce in collaborazione con alcune stalle del territorio. 

Infine, rispetto all’edizione zero del 2021, tutti gli appuntamenti avranno una caratteristica comune, ossia quella di contemplare la partecipazione attiva dello spettatore, chiamato non solo ad assistere, ma anche a prendere parte alle diverse attività proposte come “spett-attore” dai numerosi accadimenti. Per questo, ci sarà la possibilità di partecipare gratuitamente (con tessera associativa Anellodebole) ad alcuni laboratori tenuti da artisti del panorama nazionale. 

Il primo, Pietre Focaie, sarà un Workshop di narrazione a cura di Nicoletta Giberti, direttrice artistica del Festival della Fiaba, attrice, regista e performer, che da anni indaga il tema della ‘fiaba’ con particolare attenzione all’aspetto antropologico e sociale. Il laboratorio, per 10 partecipanti, avrà una durata di 6 ore, distribuite nelle giornate di giovedì 25 e venerdì 26 agosto con un esito finale pubblico. 

Una seconda proposta è il Workshop di fotografia, A fuoco, a cura di Giorgio Salimeni che dal 2014 si dedica professionalmente alla fotografia collaborando con il collettivo Cesura, di cui è membro attivo dal 2020. In questo caso il laboratorio avrà una durata più estesa, dal 18 al 28 agosto con 3 partecipanti scelti tra quelli che invieranno una selezione di 15 foto. Esito finale sarà l’installazione del materiale raccolto e preparato. 

Infine ci sarà la possibilità di prendere parte dal 26 al 28 agosto al Workshop di Street art, Nero fumo, a cura di Claudio COWARTE Carloni, premiato sperimentatore di opere murali, particolarmente attivo in progetti di riqualificazione urbana e collaborazioni con le scuole. La sua forma d’arte, che privilegia lo stencil, vuole stimolare emozioni e riflessioni nell’osservatore creando un dialogo tra questo e la parete dipinta.

Programma delle quattro giornate

Giovedì 25 agosto

A partire dalle ore 17 verrà inaugurata la mostra “Come tenere Viva la Fiamma del Quotidiano”, un progetto a cura di Chiara Pedrazzoni ed Elena Musarò con interviste e foto fatte ai commercianti di Felino.
Alle ore 18.00 la corte di Sant’Ilario Baganza ospiterà la presentazione della Festa con un incontro partecipato sulle esperienze di eco-villaggi e cooperative di comunità. 

Alle 20.00, sempre nella corte, l’accensione del falò, in collaborazione con l’associazione Liberi di Volare, accompagnata dall’esibizione musicale della Banda di Felino.

Venerdì 26 agosto

La giornata si aprirà alle 10.00 presso il Cappello del prete (Sant’Ilario Baganza) con un’esperienza sonora immersiva a cura di Samuela Gallinari e Alessandro Mora.

Sabato 27 agosto

Nel pomeriggio alle 16.00 la Stalla Rotelli (Via Calestano, 165) accoglierà l’evento Filò, “Il fuoco delle storie” con i narratori Tito Pioli e Francesca Matteoni, la guida storica Concetta Cacciani e Daniel Leporati alla fisarmonica.

Alle 18.00 ci si incontrerà invece in via Damenti, 29 (Sant’Ilario Baganza) per “Accendere ricordi. L’osteria bottega Ceci”, un percorso itinerante con giochi e musica a cura dell’Ass. Vivere il Cambiamento che rievocherà la memoria dell’Osteria Bottega Ceci.

A conclusione della giornata, alle 21.00 presso la corte di Sant’Ilario Baganza la prima rappresentazione dello spettacolo “Il Paradiso è un inciampo”, a cura di Anellodebole in collaborazione con il Centro Giovani Montanara.

Il primo incontro del giorno avrà luogo a Poggio Sant’Ilario alle 10.00 dove si svolgeranno tornei di briscola e burraco in collaborazione con il Circolo Bertani e Circolo Circolo Sociale Coruzzi.

Alle 16:00 presso il Parco H. Christian Andersen di Sant’Ilario Baganza sarà possibile assistere a un contest di Street Dance. 

Spostandosi a Villa Adorni Mattioli (Via Calestano, 131 – Poggio S. Ilario Baganza), alle 19.00 si svolgerà lo spettacolo teatrale “Piccoli Funerali” a cura di Maurizio Rippa.

A seguire, a Soragnola alle 21.00, serata con cena condivisa e musica di Sara Valentina Pelosi e Rocco Rosignoli.

Domenica 28 agosto 

L’ultima giornata di festa vi accoglierà presso la Polisportiva Poggio (Felino) alle 10:00 con una Partita di Calcio Sociale in collaborazione con le associazioni Filinum e G.S Felino e incursioni artistiche a cura di Ass. Anellodedebole.

Alle 17:00, ci si ritroverà a Cevola per una Camminata teatrale organizzata con l’ass. Natura e Vita, ANPI e Rifugio Matildico. 

A conclusione della festa, non perdetevi i due appuntamenti finali nella corte di Sant’Ilario Baganza: alle 20:00 “Il fuoco di Prometeo”, racconti teatrali sul mito di e con Vittorio Continelli e alle 21:30 la replica dello spettacolo “Il Paradiso è un inciampo”.

𝗜𝗻𝗴𝗿𝗲𝘀𝘀𝗼 𝗴𝗿𝗮𝘁𝘂𝗶𝘁𝗼

PRENOTAZIONI

👉 info.anellodebole@gmail.com

oppure

👉 su WhatsApp al 342 329 3494

SCARICA IL PROGRAMMA 👇

https://www.anellodebole.com/i-giorni-dell-alambicco-1

SOSTIENI IL FESTIVAL 👇

https://www.anellodebole.com/sostienici