A NORD EST

A NORD EST

LA CINETECA DI PARMA RITROVATA

Film, clip e documentari in streaming

Allontanandosi dall’eterna bellezza di Venezia si estende uno dei territori più industrializzati e urbanizzati d’Europa, il “mitico” Nordest italiano. Da regione poverissima e contadina, nel corso degli ultimi quarant’anni, il Veneto è divenuto rapidamente il simbolo del progresso industriale italiano, culla di un modello produttivo oggi entrato drammaticamente in crisi.

A Nord Est è un viaggio lungo la Statale 11, da Venezia al Lago di Garda, l’esplorazione di un territorio ferito da uno sviluppo incontrollato, cui si accompagnano le storie e le voci di alcuni personaggi che lo abitano e ne vivono le più evidenti contraddizioni.

Questo lavoro è il risultato di due anni di perlustrazioni nella regione veneta. Un lento e difficile processo di avvicinamento a una terra per noi sconosciuta e carica di mistero, diffidente e sfuggente, restia a raccontarsi come a farsi raccontare. Il progetto ha preso avvio dall’enorme contraddizione che si presentava ogni qualvolta ci capitasse di attraversare il paesaggio veneto, soprattutto nella zona compresa tra Mestre e il lago di Garda. La terra-simbolo dell’Italia ricca e avanzata appariva nella realtà come un animale ferito e sofferente, che nascondeva dietro di sé il sentimento di una perdita irrimediabile. Un territorio segnato da selvagge lottizzazioni, un paesaggio in perenne mutazione, una marginalità capillare, tutto l’opposto dunque dell’immagine che solitamente ci si fa del benessere…

Milo Adami (Roma, 1981) vive e lavora a Parma, la sua ricerca si muove tra finzione, documentario e sperimentazione video. Alla pratica come filmmaker alterna quella di ricercatore e docente all’Isia di Urbino e all’Accademia di Belle Arti di Bologna, nel 2020 ha pubblicato per PostmediaBooks il libro La forma video. Tra cinema e arti visive dopo il digitale. Tra i suoi film documentari A Nord Est (2010), Dan Perjovschi: Solo in Rome (2012), Mirabilia Urbis (2019) con Giuseppe Cederna,premio Zavattini e premio Green Movie Award 2019.

Luca Scivoletto (Modica, 1981), regista e sceneggiatore, ha conseguito il dottorato di ricerca in Cinema presso l’Università di Roma La Sapienza. Ha realizzato i documentari A Nord Est (2010), Max (2010), Con quella faccia da straniera (2013), e il mockumentary L’Uomo Pietra (2015), selezionati e premiati in numerosi festival internazionali. Nel 2018 ha scritto 1938-Diversi, presentato alla 75a Mostra del Cinema di Venezia e vincitore del Nastro d’Argento come miglior documentario. 

A NORD EST (2010, durata 44’)

Regia e produzione: Milo Adami e Luca Scivoletto

Fotografia: Corrado Serri

Montaggio: Alice Roffinengo

Musiche originali: Alice Coppo

Suono: Mirko Perri

Co-produttore: Pinup filmaking e Michele Armenia

http://anordestdoc.wordpress.com/

  • Cinemambiente di Torino – Menzione Speciale nella Sezione Documentario Italiano, 2011
  • Festival del Documentario d’Abruzzo – Miglior Film Sezione “Sperimentario”, 2011
  • Aries & Media Festival  – Premio Miglior film, 2011
  • Lago Film Fest – Premio Regione Veneto, 2011
  • Focus Cinema italien, Nice, France, 2011
  • Cinema Italiano, Montevideo, Uruguay, 2011

A cura di: Ufficio Cinema- Comune di Parma.